salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Polizia Municipale

Patto sulla sicurezza tra Regione Toscana, Prefettura, Provincia e Comune di Prato

Firma del patto 2010

Il Ministero dell'Interno e l'ANCI hanno firmato un patto nazionale per la sicurezza nelle 11 città metropolitane italiane (Milano, Napoli, Bari, ecc...). In Ogni territorio sono stati coinvolti nel patto tutti gli enti che lavorano per la sicurezza dei cittadini, per favorire l'integrazione e la razionalizzazione delle risorse impiegate.

Prato, per la sua specificità ed i problemi particolari che vive (anche per la massiccia presenza di comunità di cittadini stranieri), è stata inserita nell'elenco delle città che devono firmare il patto o rinnovare ed ampliare gli accordi esistenti.

Principali iniziative previste dal patto

- Costituzione di un fondo cofinanziato, a disposizione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

- Incremento degli organici delle forze di polizia dello Stato presenti a Prato.

- In caso di necessità Prato potrà richiedere la presenza della forza di intervento rapido nazionale.

- Potenziamento del sistema di videosorveglianza e dell’illuminazione pubblica nelle zone a rischio.

- Creazione di un centro polivalente nella zona di via Pistoiese, che costituisca un punto di contatto con la popolazione, prevalentemente cinese, della zona, offra servizi amministrativi e garantisca una sede utilizzabile dalle Forze dell'Ordine.

- Le forze dell’ordine operanti a Prato prevedono forme di collaborazione più strette e procedure e modalità di intervento studiate appositamente per:
- controllo esercizi pubblici e verifica dei locali;
- prevenzione e controllo su traffico e spaccio stupefacenti;
- controllo circolazione stradale nei finesettimana e in altri periodi di
particolare intensificazione del traffico veicolare;
- lotta allo sfruttamento della prostituzione e al commercio ambulante abusivo.


Allegati e documenti


Vedi anche...




Ultimo aggiornamento: 21.10.2013
 indietro inizio pagina