salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Analisi attività svolte

Attività svolte nel 2016

Corpo PM

Non è sempre facile dar conto dell’attività di polizia, sia per la condizione di labour intensive che la contraddistingue, che per le sue caratteristiche: tutto ciò che è prevenzione, infatti, sfugge alle statistiche, se non per il numero di ore lavoro impiegate nei vari servizi di pattugliamento, presidio e controllo del territorio che non hanno dato luogo ad eventi, ma senza che si possa determinare in modo scientifico il risultato di questo impegno, pure così gravoso.

Ciò che in questa pagina è raccolto, quindi, è solo il racconto di una parte dell’attività svolta dalla Polizia Municipale nel 2016, la parte per così dire più visibile, ma anche inevitabilmente meno friendly, perché costituita per la maggior parte dai risultati della funzione repressiva.

Ciò premesso, i dati descritti nel resoconto mostrano quanto la Polizia Municipale pratese abbia nel corso del tempo ampliato il suo raggio di azione e di competenza, intervenendo su tutti i fronti più caldi del contrasto all’illegalità e mantenendo comunque la sua originaria connotazione di prossimità.

Priorità della presenza sulla strada, innanzitutto, anche di fronte alla fisiologica crescita dei procedimenti sanzionatori legata all’attivazione dei controlli elettronici sugli accessi al centro storico ed all’intensificazione dei controlli sui divieti di sosta per la pulizia della strada, che non ha comportato un analogo aumento degli addetti agli indispensabili e collegati servizi interni, pure in presenza di maggiori carichi di lavoro, ed è stata affrontata anche implementando l’impiego di tecnologie avanzate, grazie alla collaborazione con il Servizio Informatizzazione del Comune.

Priorità della presenza sulla strada - nonostante il lungo periodo di blocco del turn over (solo di recente in parte rimosso) ed il progressivo innalzamento dell’età media degli appartenenti al Corpo conseguente alla riforma del sistema pensionistico - che si auspica di poter intensificare con le nuove assunzioni a breve termine.

Più presenza sulla strada significa più controllo del territorio nell’accezione più ampia, garantito in primo luogo dalle Forze di Polizia dello Stato, ma cui la Polizia Municipale concorre con competenze specifiche: non solo generico pattugliamento e repressione degli illeciti penali ed amministrativi, quindi, ma azioni mirate volte alla tutela della circolazione e della sicurezza stradale, alla tutela del consumatore, alla tutela della salute e dell’ambiente, alla tutela del patrimonio abitativo, del corretto utilizzo dei fabbricati e dell’assetto urbanistico, alla tutela della legalità fiscale e del corretto utilizzo dei beni pubblici.

Più presenti, più attenti, è stato lo slogan con cui la Polizia Municipale si è presentata alla valutazione dell’Organismo Indipendente che all’interno dell’Ente valuta la performance dei servizi comunali, ma è, anche per così, dire il biglietto da visita con cui intendiamo presentarci alla città ed ai cittadini, consapevoli di quanto abbiamo fatto (che non è poco e che qui raccontiamo), ma anche che le esigenze ed i bisogni di maggior sicurezza rimangono, vanno ascoltati con attenzione e possibilmente risolti, nella convinzione che il bene così tutelato è alla base della stessa qualità della vita delle persone.


Allegati e documenti




Ultimo aggiornamento: 20.10.2017
 indietro inizio pagina