salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Analisi attività svolte

Attività svolte nel 2018

Corpo PM

La vigilanza ed il controllo sul rispetto delle norme sulla circolazione stradale costituiscono uno dei compiti principali, espresso non solo dal numero delle violazioni contestate, ma anche dalle attività propedeutiche e collaterali, quali le centinaia di ore di lezioni frontali rivolte ai bambini e ragazzi delle scuola materna, primaria e secondaria di primo grado ed i progetti dedicati all’educazione stradale. Diminuiscono, rispetto agli anni precedenti, gli accertamenti sul superamento dei limiti di velocità a causa del mutato orientamento giurisprudenziale in materia, ma restano purtroppo costanti le condotte più odiose, quali l’occupazione abusiva degli spazi riservati alle persone invalide (oltre 450 violazioni) e le soste sui marciapiedi (oltre 1.700), e quelle che destano maggiore allarme sociale, quali la mancata copertura assicurativa (650), l’omessa revisione (quasi 1.100), l’utilizzo del telefono cellulare durante la guida (oltre 350).

Costanti, anzi in leggero aumento, anche gli incidenti stradali, che fin dal 2003 sono rilevati in esclusiva dal personale del Corpo nell’intero territorio comunale 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per consentire alle Forze di polizia di concentrarsi sul controllo del territorio.

E proprio il concorso al controllo del territorio, tramite una  diversificata gamma di attività, rappresenta l’altro grande settore d’intervento della Polizia Municipale, dalla presenza sulle strade del personale delle unità territoriali, al contrasto delle più varie manifestazioni della cd. illegalità diffusa che impegnano tutte le unità specializzate: abusivismo commerciale su area pubblica, occupazioni abusive di suolo pubblico, etichettature irregolari o mancanti di alimenti e capi di vestiario, attività abusive di estetica, cosmesi e prestazioni sanitarie, attività abusiva di affittacamere, variazioni non autorizzate di destinazione d’uso degli immobili, utilizzo improprio dei locali, promiscuità tra alloggio e attività produttive, abusi edilizi, abbandono illecito e attività abusive di trasporto e gestione di rifiuti, immissioni irregolari in atmosfera, falsi documentali, spaccio di sostanze stupefacenti, microcriminalità, costituiscono tutti un impegno gravoso per le troppo scarse risorse umane in servizio.

Un compito difficile, una sfida impegnativa che il personale accetta e sostiene nella consapevolezza di costituire, appunto, la guardia della città che ama.


Allegati e documenti




Ultimo aggiornamento: 17.05.2019
 indietro inizio pagina